^

Jingle Bells – Christmas Cup Song

E così anche il 24 dicembre è arrivato. La vigilia di Natale.
Sembra più un luogo che un giorno, perché per arrivare fin qui abbiamo corso e faticato, come se dopo non ci fosse più nulla. Al lavoro tutto deve essere pronto e consegnato entro Natale, poi ci sono i regali che quest anno li compro in agosto, e invece li cerchi gli ultimi tre giorni. E i vestiti? Dovrò pure comprare qualcosa no? Poi però, quei due chili in più mi fanno venire un nervoso.
Niente, il Natale diventa come i nodi stretti dei capelli intorno ai denti del pettine, tutti ammucchiati lì, che sembra impossibile districarli.
Poi arriva la vigilia, le ultime cose da fare, ma con uno spirito diverso, sembra ci si accorga che in fondo, il tempo c’è ancora, anzi sembra ce ne sia di più e quei nodi cominciano a sciogliersi.

Jingle Bells – Christmas Cup Song

Ecco, proprio lì, in quell’istante in cui si allenta la tensione, si avverte la fronte distesa e le mascelle smettono di serrarsi, prendetevi due minuti, due, per guardare il nostro regalo di Natale.

Lo abbiamo scelto con cura, pensato attentamente. Non abbiamo avuto bisogno di carta e nastri per confezionarlo, lo abbiamo avvolto nei sorrisi di quando eravamo piccoli e legato coi brividi che sentivamo mentre nasceva: davanti al monitor di un computer, nel gruppo di WhatsApp, davanti ad un Moscow mule, nella cucina di una casa, dentro ad un locale illuminato di blu, sotto i portici di Modena, in auto col Bluetooth e in una improbabile studio di regia.

Godetevi dunque il nostro, e vostro, Jingle Bells, picchiettate pure le dita a ritmo dei bicchieri e buon sorriso a tutti.

 Guarda tutto il calendario sul Blog

vai all'indice