^

L’eclissi del secolo saluta la primavera

Solar Eclipse Draws Crowds To North Queensland Vantage Points

Ogni eclissi di Sole è magica e l’Europa, e soprattutto le regioni del Grande Nord, si preparano a vivere uno dei fenomeni naturali più suggestivi e speciali.

Venerdì 20 marzo, il giorno dell’equinozio di primavera, la luna oscurerà il sole. L’eclissi sarà totale nell’Atlantico settentrionale e in Italia, pur essendo coperto per il 70%, sarà ben visibile dalle 9.30, raggiungendo il picco di visibilità alle 10.40, in tutto il fenomeno durerà un paio d’ore.

La prossima eclissi così visibile avverrà soltanto nel 2026, si tratta quindi di un fenomeno della natura da non perdere. Per chi volesse alzare gli occhi al cielo e godersi lo spettacolo è importante farlo utilizzando dei filtri solari adeguati, capaci di schermare i raggi non solo dalla radiazione visibile ma anche dai raggi infrarossi e ultravioletti che possono essere dannosi per la vista (come gli occhiali da saldatore che hanno un un indice di protezione 14, oppure occhiali Astrosolar).

Per rendersi conto del movimento degli astri è necessario seguire le diverse fasi dell’eclissi e se si assiste al fenomeno vicino agli alberi è possibile notare come la luce che filtra attraverso le foglie si comporta come se entrasse in una camera oscura, proiettando sulla terra l’immagine rovesciata dell’eclissi che darà origine a migliaia di mezzelune riflesse sull’erba.

La lune e il sole saluteranno l’arrivo della Primavera con un bacio appassionato.
Buona eclissi e buona primavera a tutti.

vai all'indice